Cross-Promotion sui social: cosa è e come funziona

La cross-promotion su un social è un modo efficace per aumentare la visibilità del tuo account e raggiungere un pubblico più ampio. Principalmente, si tratta di collaborare con altri creator/influencer o brand e con i loro profili, condividendo insieme alcuni post, che compariranno contemporaneamente in tutte e due le pagine (la tua e quella del tuo collaboratore) tramite tag, o tramite strumenti particolari. Ad esempio su Instagram lo stesso post appare su due pagine contemporaneamente e a nome di tutte e due e ne condivide tutte le interazioni. Con questo stratagemma, i relativi follower delle due pagine potranno effettuare il “salto” da una pagina all’altra e, se apprezzeranno quello che vedranno, magari seguirla.

Se quindi tu hai 5.000 follower e un tuo amico creator ne ha altrettanti, calcolando che alcuni potrebbero essere gli stessi, da una cross-promotion potreste guadagnare almeno 1.000 / 1.500 follower ciascuno! Ovviamente i post devono essere a tema con le vostre rispettive pagine. Se uno è un creator di contenuti per sportivi e l’altra promuove prodotti per lo skin-care, magari i follower non saranno spinti ad esplorare la novità. Se però parlate di argomenti simili, sarà più facile. E ciò aiuterà anche i vari algoritmi a funzionare meglio in relazione agli interessi incrociati. Ma la collaborazione tra profili non è la sola cross-promotion esistente.

Cross-promotion su altre piattaforme: il Cross-posting

Oltre a collaborare con altri creator, puoi anche aumentare la visibilità dei tuoi post collaborando con…te stesso. Effettuando il cross-posting dei tuoi contenuti su più piattaforme social come Instagram, Threads, Facebook e X, ad esempio. Questo ti permetterà di sfruttare al meglio la portata dei tuoi contenuti. Per esempio, puoi condividere un post simultaneamente su Facebook e Instagram, raggiungendo così un pubblico più ampio. Inoltre, considera l’uso di strumenti come IFTTT (che ti spiego qui) per automatizzare la condivisione dei contenuti tra diverse piattaforme che normalmente non sono automatizzate tra loro (come Facebook e X).

Oppure, se hai un blog WordPress o un canale YouTube, puoi impostare la condivisione automatica degli articoli, o dei video, direttamente sulle altre piattaforme nel momento stesso in cui pubblichi. In questo modo tu condividerai il tuo contenuto una sola volta, al resto penseranno le varie piattaforme coinvolte con le loro app interne.

Influencer marketing

Se gestisci le pagine social di un brand, collabora con influencer nel tuo settore. Gli influencer possono promuovere il tuo account tramite post sponsorizzati o storie. Assicurati di scegliere influencer che si allineano alla tua nicchia e ai tuoi valori di brand. Se invece l’influencer sei tu, sappi che promuovere un brand ti porterà dei vantaggi. Ad esempio lo stesso brand potrà proporti coupon sui prodotti che vende, o sconti sui suoi servizi, in cambio di una tua pubblicità.

Avrai sentito parlare di NordVPN. Molti Youtuber nei loro video si ricavano uno spazio per parlarne. E il più delle volte, dopo averti illustrato tutte le potenzialità dell’app, ti propongono di iscriverti a uno dei programmi premium tramite un codice sconto. Tu otterrai, ad esempio, 4 mesi di abbonamento gratuiti su un piano di 2 anni e loro una percentuale sul guadagno ottenuto da questa iscrizione. Di certo non è una cosa che può da sola fornirti uno “stipendio”, ma se usata bene e abbinata ad altre forme di cross-promotion, sicuramente ti aiuterà molto.

Cross-promotion e cross-posting insieme per espandere al massimo la tua portata

Cross-promotion e cross-posting possono essere uste anche simultaneamente. Puoi condividere un post su Instagram in cross-promotion con un altro profilo, ri-condividerlo automaticamente su Facebook, ricordandoti poi di aggiungere la tag all’altro profilo anche su Facebook (se lo ha)e poi, tramite IFTTT ri-condividere tutto su X. E magari, se si tratta di un reel, ri-condividerlo su TikTok e YouTube Shorts.

Inoltre, ti suggerisco anche di crearti un canale broadcasting. Ormai tutti i social danno la possibilità di farlo, anche se il più usato rimane sempre Telegram. Attraverso i canali broadcasting riuscirai a crearti una community e ad interagire con loro al meglio. In un prossimo articolo ti dirò anche come si fa. Ora ti ho accennato questa cosa solo per dirti che se si usare bene strumenti come IFTT o altri plug-in presenti nelle varie piattaforme, con pochi semplici passi potrai finire su tutti i social nello stesso momento, aumentando la tua visibilità notevolmente, col minimo sforzo.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *